News

Grafie del corpo #Convegno

Studi e ricerche sul rapporto tra fotografia e arti performative

Ideazione di Samantha Marenzi

A cura di Giordana Citti, Samantha Marenzi, Francesca Pietrisanti, Simona Silvestri

Organizzazione di Officine Fotografiche Roma

Sabato 16 ottobre 2021 ore 10:00-13:00 / 14:30-17:30

Online – link d’accesso: https://us02web.zoom.us/j/84905391457

Il convegno indaga le diverse forme della relazione tra fotografia e scena attraverso il punto di vista di tutti i possibili attori di tale rapporto: i performer, i fotografi, gli archivisti, gli studiosi, i ricercatori che si collocano in ambito scientifico o all’interno delle pratiche artistiche. Tale occasione, che vuole essere il primo appuntamento di un progetto ripetibile capace di porsi come ricognizione annuale sullo stato degli studi, vede la partecipazione di relatori che hanno affrontato il tema del rapporto tra fotografia e scena da diverse prospettive e vuole costituire un momento di indagine trasversale sul cosa e il come si studiano le fotografie di teatro, di cosa sono portatrici oltre che delle informazioni evidenti, quando la loro natura sconfina dal documento all’opera creando una scena a sé.

Di seguito il programma completo del convegno:

PRIMA PARTE

Introduzione di Samantha Marenzi

Relazioni:

  • Stefano Tomassini«A picture to me so vivid and beautiful»: Maud Allan nella performance delle immagini
  • Arianna NovagaPortare fuori il corpo dalle immagini. Uno studio preliminare sulla coreutica del gesto fotografico

Presentazione dell’Atlante della fotografia di danza, a cura di Francesca Pietrisanti e Simona Silvestri

Relazioni:

  • Marianna ZannoniLa fotografia nell’archivio d’artista: documento di studio, ricordo personale e memoria collettiva
  • Cosimo ChiarelliMonumento Kantor. Tre fotolibri di Maurizio Buscarino

Dialogo fra Samantha Marenzi e Alessandra Cristiani: Il metodo delle immagini. Pratiche della performance e tecniche della fotografia

SECONDA PARTE

Presentazione del progetto Biblioteca Officine Fotografiche, a cura di Mariella Boccadoro

Relazioni:

  • Marta MarinelliImmagini del Living Theatre – l’archivio fotografico del Fondo Cathy Marchand
  • Gian Domenico Ricaldone – La fotografia nei Fondi del Museo dell’Attore

Presentazione del sito-archivio www.fotografiaedanza.it e dei suoi modelli, a cura di Giordana Citti e Simona Silvestri

Relazioni:

  • Samantha MarenziInfluenze giapponesi nella fotografia di danza americana: il Seattle Camera Club (1924-1929)
  • Raimondo GuarinoL’immagine e la luce dell’archetipo

Dialogo fra Matteo Casari e Fabio Massimo FioravantiIn movimento. Fotografare il corpo nō e butō

***

La camera meravigliosa.
Per un atlante della fotografia di danza

su Engramma vol. 180 (marzo/aprile 2021)

È con piacere, e ringraziando la direttrice della rivista, la redazione e le curatrici del numero, che segnaliamo la presentazione sul nuovo volume di Engramma del nostro catalogo La camera meravigliosa. Per un atlante della fotografia di danza, a cura di Samantha Marenzi, Simona Silvestri, Francesca Pietrisanti, pubblicato nella collana “La scena dei saperi” della Fondazione Roma Tre Teatro Palladium (Editoriale Idea, Roma 2020).

Si tratta del vol. 180 (marzo/aprile 2021) dal titolo “all art has been contemporary”, a cura di Vittoria Magnoler e Lucrezia Not e consultabile a questo link: http://www.engramma.it/eOS/index.php

Il volume mette al centro l’arte in tutte le sue forme, attraverso un dialogo polifonico. Nei vari saggi si intrecciano le voci di autori con diverse esperienze e formazioni che convergono a indagare i molteplici modi espressivi dell’arte contemporanea. Un coro, in chiusura del numero, raccoglie le voci di archeologi, antropologi, storici dell’arte, filologi e filosofi che ragionano intorno all’ultima pubblicazione di Salvatore Settis. 

Al suo interno è ospitato l’indice, dei brevi estratti e l’incipit di alcuni saggi del catalogo La camera meravigliosa. Per un atlante della fotografia di danza.

  • Introduzione di Samantha Marenzi
  • Il visibile e il vivente. Fotografia, ginnastica e movimento espressivo nei libri della Körperkultur intorno al 1920 di Raimondo Guarino
  • Il movimento ritmico nelle fotografie di Frédéric Boissonnas di Simona Silvestri
  • Ballet e Ballet in Action. La danza nei due libri fotografici di Alexey Brodovitch e Paul Himmel di Elisa Pescitelli
  • Agosto: tentativi di metodo per un atlante performativo a Tuscania di Francesca Pietrisanti

* * *

La camera meravigliosa.
Per un atlante della fotografia di danza

Presentazione volume e mostra in live streaming dalla pagina Facebook del Teatro Palladium

https://www.facebook.com/events/709349809828885/

  • Introduce Luca Aversano (Presidente della Fondazione Roma Tre Teatro Palladium)
  • Dialogano Raimondo Guarino (Università Roma Tre), Samantha Marenzi (Università Roma Tre) e le curatrici dell’atlante Simona Silvestri e Francesca Pietrisanti

In collaborazione con Officine Fotografiche

Con la pubblicazione del secondo volume della collana “La scena dei saperi” la Fondazione Roma Tre Teatro Palladium rafforza una progettualità rara nel campo dello spettacolo, ma rispondente alla principale missione di un teatro universitario: l’idea di porre la produzione artistica al centro del crocevia tra processi formativi e ricerca scientifica, e di raccontarne gli esiti attraverso una serie di documenti storici e teorico-critici, quasi in una sorta di memoria ‘fermo-immagine’, capace di trattenere la sostanza effimera delle rappresentazioni dal vivo.
Il volume è dunque frutto dell’interazione tra studenti, professori e artisti nell’ambito del festival “Il paese fertile. Ricerca teatrale al DAMS”, pensato dai docenti di discipline dello spettacolo dell’Università Roma Tre per svolgersi nel teatro dello stesso ateneo nel marzo 2020 (ma sospeso a causa dell’emergenza sanitaria). Il catalogo raccoglie una parte del patrimonio figurativo della danza di primo Novecento, proponendo una serie di immagini che si sarebbero dovute esporre al Palladium in un’omonima mostra fotografica. Allo stesso tempo ne indaga criticamente alcuni aspetti, mediante i contributi di studiosi, laureati e laureandi del DAMS che hanno fatto della fotografia di danza l’oggetto dei loro studi e che hanno potuto condividere l’esperienza della ricerca sotto la direzione di Samantha Marenzi.
Con la pubblicazione di questo nuovo catalogo la Fondazione Roma Tre Teatro Palladium intende inoltre dare un contributo non solo allo studio della fotografia, ma anche alla ricerca sulla danza e sulla cultura coreica, il cui spazio ufficiale all’interno dell’accademia è – nel complesso – ancora molto limitato.

* * *

Relazione sull’Atlante nell’ambito del convegno Cinema delle donne e media contemporanei: estetiche, identità e immaginari

Giovedì 21 novembre 2019 presentiamo il nostro progetto di ricerca mostrando lo stato dei lavori del sito/archivio con una relazione nell’ambito del XXV Convegno Internazionale di Studi Cinematografici organizzato dal Dams dell’Università Roma Tre (Via Ostiense 139) dedicato a Cinema delle donne e media contemporanei: estetiche, identità e immaginari.

Qui il programma del convegno: www.globalwomencinema.org

Qui sotto il dettaglio del Panel in cui è inserita la nostra relazione:

AULA 8 | Corpi di donna nella danza – h. 11.00-12.15
Chair | Modera: Raimondo Guarino (Università Roma Tre, IT)

  • Concetta Lo Iacono (Università Roma Tre, IT) Repetitio, Mater Lectionis. La ripetizione nella somatoanalisi di Pina Bausch
  • Elisa Uffreduzzi (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, IT) Dancing Women, Morbid Bodies. Il corpo della donna e le patologie della danza, nella serialità televisiva americana
  • Samantha Marenzi (Università Roma Tre, IT) L’Atlante della fotografia di danza. Tre pannelli femminili. Un progetto di collaborazione tra il DAMS di Roma Tre e Officine Fotografiche